Could not allocate space for object 'dbo.newLog'.'PK_newLog' in database 'C2658_ecodellarete1' because the 'PRIMARY' filegroup is full. Create disk space by deleting unneeded files, dropping objects in the filegroup, adding additional files to the filegroup, or setting autogrowth on for existing files in the filegroup. Ecodellarete.net: lettura articolo Ecodellarete.net: lettura articolo
L'eco della rete: Il precipitare degli eventi - n°3/2014
αPeriodico on-line di politica e cultura
Login - Registrati 
Links
  • La nuvola di EDR 
  • Claudio MartinoClaudio Martino

  • Mara MuscettaMara Muscetta


  • Randy PaperoRandy Papero


    - Tutti i video di Randy Papero - ForisennoTv
  • ARSCi libereremo!


  • Egodellarete align=

  • Blogs
  • Stampa mainstream
  • Stampa Internazionale
  • Informazione Ciociara
  • Banche dati
  •  
    Chiama la redazione con skype
    Fiorenzo Fraioli su Skype
    Chiama Ecodellarete.net - Chatta con  Ecodellarete.net

     The long, hot summer 25-06-2013
     CopyLeft: Fiorenzo Fraioli

    Tutti ar mare, a mostrà le chiappe chiare... e i dati reali.

    where can i get the abortion pill online

    i need to buy the abortion pill on line abortion pill
    abortion pill online http://www.extrageek.com/template/default.aspx?an-abortion-pill ordering abortion pills to be shipped to house
    abortion pill online an abortion pill ordering abortion pills to be shipped to house
    abortion pill online an abortion pill ordering abortion pills to be shipped to house
    buy abortion pill ordering abortion pills to be shipped to house abortion pill
    order abortion pill buy abortion pills online abortion pill
    order abortion pill abortion pill abortion pill
    order abortion pill abortion pill abortion pill
    ordering abortion pills to be shipped to house medical abortion pill online where to buy abortion pill
    buy abortion pill online abortion pill where can you buy the abortion pill
    buy abortion pill online abortion pill where can you buy the abortion pill
    where can you buy the abortion pill online where to buy abortion pills online
    medical abortion pill online how to order the abortion pill online where can i buy abortion pills
    abortion pill online abortion pill abortion pill online purchase
    buy the abortion pill online abortion pill abortion pill buy online
    buy cytotec for 24 week abortion abortion pill abortion pill online
    abortion pill buy online abortion pill buy cytotec for 24 week abortion
    cvs promo shauneutsey.com cvs weekly sales
    how much does it cost for an abortion open how can you have an abortion
    cialis coupons from lilly redsoctober.com free printable cialis coupons
    bystolic savings card site coupon for bystolic
    www bystolic com coupon bystolic add on copay card bystolic coupons
    gabapentin 100mg burning http://lensbyluca.com/100mg/burning gabapentin 100mg burning
    coupon cialis coupons for cialis cialis coupons from lilly
    abortion pro life open abortion procedures
    free discount prescription cards read cialis prescription coupon
    manufacturer coupon for bystolic go bystolic card
    free cialis coupon 2016 discount coupons for cialis
    cialis dosage recommended cialis dose for ed cialis dose 40
    acheter viagra en pharmacie acheter viagra en pharmacie acheter viagra en pharmacie
    cialis sample coupon crmsociety.com coupon for prescriptions
    cialis coupon 2015 read coupons for cialis printable
    claritin dosis go clarityne
    ibuprofen gel tracyawheeler.com ibuprofen a alkohol
    [Condividi] - [Nessun commento] - 

    Credo ci siano buone probabilità che i prossimi mesi saranno un periodo di grandi cambiamenti: lo sappiamo tutti che l'attuale situazione di calma è apparente e non può continuare.

    Berlusconi è stato azzoppato da una pesante condanna a sette anni, la qual cosa apre diversi interrogativi, uno dei quali è se l'azione della magistratura sia stata viziata da pressioni politiche volte a mettere in scacco il Banana, oppure se questa si sia mossa in autonomia e contro gli stessi interessi dell'innaturale alleanza PD-PDL. In ogni caso, le domande sono tante: perché la reazione del PDL appare, ancora nel momento in cui scrivo, tutto sommato moderata? Perché non si è aperta un'immediata crisi di governo? Il fatto che l'alleanza PD-PDL continui a reggere, a dispetto della dura condanna, è un fatto politico enorme sul quale occorre soffermarsi.

    Una possibile spiegazione è che Berlusconi e il PDL (almeno quella parte del partito che gli è fedele) siano veramente nell'angolo, impossibilitati ad elaborare una strategia d'uscita dalla crisi di consenso emersa nelle ultime tornate elettorali. Berlusconi, dunque, starebbe trattando da una posizione di irrisolvibile debolezza, con l'unico obiettivo di guadagnare tempo in attesa che accada qualcosa. Da qui l'invito rivoltogli da Alfano a "tenere duro". E' anche vero che, dal punto di vista degli interessi concreti tutelati da entrambi i partiti, una crisi di governo sia oggi uno scenario da incubo. Tra pochi giorni si terrà l'atteso vertice europeo, nel quale l'Italia dovrebbe "battere i pugni sul tavolo" per chiedere un allentamento dei vincoli di bilancio, a settembre ci saranno le elezioni tedesche, la caduta libera dell'economia italiana continua e, last but not least, si fanno sempre più inquietanti i segnali di una ripresa delle turbolenze finanziarie globali. 

    La strategia/speranza di PD e PDL (nel seguito PUD€ - Partuto Unico dell'€uro) sembra essere quella di ottenere dalla Germania un maggiore coordinamento delle politiche macroeconomiche, secondo quanto invocato da Stefano Fassina in questo frammento di video del 4 febbraio 2013.

    Ce lo confermano le parole di Letta, il quale auspica che Bruxelles prenda "decisioni immediate e non si limiti ad asserzioni di principi". Il problema è che ogni tentativo di rilancio dell'economia italiana si scontra con la ferrea volontà tedesca di non aumentare i suoi consumi interni. In queste condizioni, ogni aumento di spesa anticiclica tentato in Italia comporterebbe un subitaneo peggioramento della bilancia commerciale, causando l'immediato riaccendersi della crisi dell'euro. La Germania non solo continua ad esigere che ogni aggiustamento degli squilibri avvenga sul lato della compressione salariale nei paesi in deficit estero, ma chiede un'accelerazione in tal senso. E' il caso di ricordare che, tra sei mesi, entreremo nel primo anno di applicazione del Fiscal Compact, il cui rispetto comporterà un'ulteriore diminuzione della spesa pubblica di circa 45 mld di euro, corrispondente al 3% del PIL. Se, come dimostrato da recenti studi del FMI, il demoltiplicatore keynesiano vale almeno 1.2, questo significa una diminuzione del PIL (solo per il Fiscal Compact) di almeno il 3.6% per il 2014. Uno scenario da incubo, considerando che siamo al quinto anno consecutivo di caduta del PIL.

    Verrebbe da pensare, davanti a tutto ciò, che l'uscita dall'euro sia un fatto inevitabile considerato dalle stesse classi dirigenti italiane ed europee come possibile, almeno, ma temo che le cose non stiano affatto così. L'investimento politico sul progetto di unificazione europea è stato, negli ultimi trent'anni, di così enorme portata da rendere fortemente problematica una retromarcia, quanto meno ad opera delle classi politiche che lo hanno promosso. Giova ricordare che il Trattato di Lisbona è stato ratificato dall'Italia nell'agosto del 2008 quando la crisi era già in corso, con un voto unanime di tutto il Parlamento, lega Nord compresa, e mentre gli italiani, ignari, erano al mare! La fine del processo di integrazione, che un'uscita dell'Italia o della Spagna renderebbe inevitabile, avrebbe ripercussioni politiche catastrofiche per le élites euriste, per cui esse tenteranno di resistere fino al limite del possibile. 

    La strada, dunque, è tracciata: deflazione interna nei paesi in deficit estero fino al raggiungimento di un nuovo equilibrio macroeconomico, fosse pure al prezzo di desertificare, dal punto di vista industriale, intere regioni del sud Europa. Questo è il programma (vero) della classe politica eurista, espressione degli interessi della finanza globalista: adda passà 'a nuttata!

    In questo scenario, a Berlusconi non resta che arroccarsi in difesa. Abbiamo così una classe politica europea arroccata in difesa del suo folle progetto di unione monetaria, una classe politica italiana anch'essa sulla difensiva per non dover rispondere ai suoi elettori di scelte fatte a loro insaputa contro i loro interessi, e Berlusconi arroccato per conto suo, oggi alleato obtorto collo, domani, forse, quinta colonna interna allo schieramento del PUD€, ma sempre pro domo sua.

    La calda estate

    Durante l'estate le cose possono cambiare. Tradizionalmente questa stagione dell'anno segna un distacco dalla politica da parte dei cittadini, ma questa volta le cose potrebbero andare diversamente. L'estate facilita nuove conoscenze, le persone tendono maggiormente a confrontarsi interagendo di persona, e adesso siamo tutti collegati a Internet. Questo significa che, ogni volta che ci sarà una discussione politica, qualcuno potrà prendere il suo dispositivo e tirar fuori un grafico, un filmato, un post che smentisca un'avventata asserzione luogocomunista, con il risultato di un'ulteriore crescita della consapevolezza della vera natura dei problemi. Molti italiani, inoltre, parleranno di quello che sta accadendo con cittadini di altri paesi, tedeschi, francesi, spagnoli, greci, e, da tutto ciò, può venire una grande spinta alla comprensione.  Il fatto è che una massa critica di cittadini sufficientemente informati, quanto meno del fatto che le spiegazioni ufficiali altro non sono che pura propaganda, non dissimile da quella che si fa in tempo di guerra, è pronta a scendere in campo nelle discussioni al chiar di luna. In appena due anni, da quando cioè si svolse il convegno "Fuori dall'euro, fuori dal debito" (Chianciano 22-23 ottobre 2011), promosso dal Movimento Popolare di Liberazione, molte cose sono cambiate. Allora erano in pochi ad aver capito la vera natura della crisi e le sue dimensioni, quasi un'increspatura nel mare di generale consensus che riluceva intorno alla moneta unica; al punto che, perfino negli ambienti della cosiddetta sinistra italiana, nessuno osava levare una voce critica. Queste, da allora, si sono moltiplicate, ma non sono ancora diventate un fenomeno di massa; tuttavia è possibile che ciò avvenga proprio nei prossimi mesi, come conseguenza del fenomeno di rimescolamento sociale determinato dalle abitudini estive, amplificando definitivamente la sfiducia strisciante nei confronti dell'informazione ufficiale.

    Se ciò avverrà, allora la strada tracciata dagli eurocrati, quella cioè di un riequilibrio che passi per una riduzione significativa e definitiva dei livelli salariali e del welfare negli stati in deficit estero (le gabbie salariali europee, insomma), diverrà impercorribile. Durante l'estate la lunga partita che stiamo giocando contro l'informazione ufficiale del PUD€ utilizzerà, oltre alla rete, il passaparola, il confronto al chiar di luna, la polemica da spiaggia con il vicino d'ombrellone; il quale, magari, lì per lì si impunterà sulle sue posizioni, ma, una volta tornato alla sua vita, si ricorderà della polemica, e piano piano cambierà idea. Soprattutto se vedrà che qualcuna delle previsioni si è, nel frattempo, avverata!

    Uno strumento

    Per aiutare coloro che vorranno cimentarsi nella battaglia estiva contro il luogocomunismo, ecodellarete renderà disponibile, nei prossimi giorni, una collezione di grafici e links a post significativi, utilizzabili come armi letali nelle discussioni da spiaggia. Il vicino d'ombrellone spara la cazzata che la colpa è del debito pubblico? E voi lo trafiggete con questo, o con questo, o con questo, o con questo, o con questo... et cetera...

    Insomma, tutti ar mare, a mostrà le chiappe chiare... e i dati reali...

    ...in attesa di avere a disposizione l'arma fine di mondo. Ma questa ce la fornirà il PUD€...

    where can i get the abortion pill online

    http://www.extrageek.com/template/default.aspx?an-abortion-pill on line abortion pill
    abortion pill online an abortion pill ordering abortion pills to be shipped to house
    abortion pill online an abortion pill ordering abortion pills to be shipped to house
    abortion pill online buy cytotec for 24 week abortion ordering abortion pills to be shipped to house
    buy abortion pill abortion pill abortion pill
    order abortion pill abortion pill abortion pill
    order abortion pill abortion pill abortion pill
    online purchase abortion pill abortion pill where can i buy abortion pills
    ordering abortion pills to be shipped to house abortion pill where to buy abortion pill
    buy abortion pill online abortion pill where can you buy the abortion pill
    abortion pill online abortion pill abortion pill online purchase
    buy abortion pill online abortion pill buy abortion pills online
    how much does it cost for an abortion open how can you have an abortion
    gabapentin 100mg burning http://lensbyluca.com/100mg/burning gabapentin 100mg burning
    free printable cialis coupons open free cialis coupon 2016

    Non ci sono commenti